sabato 8 dicembre 2012

Il castagnaccio... senza pinoli

Qualche giorno fa il mio nonnino mi attendeva gioioso davanti alla porta di casa dei miei genitori... la cosa mi ha resa sospettosa, lui di solito, quando io arrivo, è sempre seduto comodo sul suo divano, al buio, con la tele accesa e aspetta che io vada a salutarlo... ma questa volta era lì, con un gran sorriso stampato in  faccia... ed ecco che, dopo avermi dato un bacione sulla guancia mi chiede: "Cosa si può fare con la farina di castagne?" e io rispondo "Un sacco di cose! Perchè?" e lui "Visto che ti piace fare dolci, magari potevi prepararmi qualcosa... Ho comprato la farina di castagne oggi al supermercato", ma io sapevo già dove voleva andare a parare: lui voleva il castagnaccio!!!! Ma non osava chiedere! 
Quando la mia nonnina era ancora con noi, quindi fino all'anno scorso, in questo periodo dell'anno, facevano scorpacciate di castagnaccio, fino a farsi venire la nausea!!! Ma era la mia nonna ad occuparsi di tutto, ed ora lui si sente sperduto e quando vuole qualcosa ha difficoltà a chiederla... 
Comunque, gli dico "Nonno, se vuoi ti faccio il castagnaccio, ma senza pinoli, perchè a casa non li ho", lui tutto felice, cercando di nascondere il suo entusiasmo mi risponde: "Quello che mangiavamo io e la nonna non aveva i pinoli!!! Un piccolissimo sacchettino di pinoli costa 7 euro!!! Metti solo l'uvetta!!! Non dobbiamo mica fare un mutuo per mangiare il castagnaccio!!!!!"
Giusto nonno, hai proprio ragione!!!!!
Io sono tornata a casa e mi sono messa subito all'opera. Alle 21:20 suonavo il campanello e consegnavo al mio nonnino un bel piatto con al centro il suo castagnaccio senza pinoli!!! Aveva già tolto i denti e se li è rimessi subito perchè non poteva aspettare, doveva mangiarlo subito!!!!
L'indomani, l'aveva già finito!!!! 
E' bello accorgersi che, basta veramente poco per far felice chi ami....
Ecco la ricetta:


IL CASTAGNACCIO... SENZA PINOLI

Ingredienti:
250 gr di farina di castagne
350 ml di latte freddo
2 cucchiai di olio EVO
150 gr di uvetta
1 cucchiaino di sale

Procedimento:
Mettete in una bacinella (o nella planetaria) la farina di castagne, iniziate a mescolare con la frusta e senza smettere, versate poco alla volta il latte freddo (non devono esserci grumi).
Aggiungete l'uvetta e mescolate.
Poi il sale e l'olio, continuando a mescolare.
Ungete con olio EVO una teglia rotonda da 24 cm di diametro. Versateci il composto e infornate a 200 gradi per circa 45 minuti o finchè vedrete formarsi delle crepe sulla superficie.
L'interno del dolce deve essere umido e morbido, poi si indurirà durante il raffreddamento.


Inoltre vi rinnovo l'invito alla mia sfida mensile dedicata ai dolci:


28 commenti:

  1. Sarà buonissimo!
    Io non l'ho mai fatto, magari, visto che ho la farina...
    Ci proverò.
    Felice giornata!

    RispondiElimina
  2. Che dolce sei Morena , immagino la felicità del tuo nonnino! :)
    Anche io , quando l'avevo , viziavo un poco la mia nonnina e adesso ..proprio adesso in questo periodo voglio dire mi manca sempre più del solito...fai bene ad accontentarlo! Hai preparato un dolce molto bello, , ma la cosa più importante è il grande affetto che ci hai messo, mi ha commosso. Un bacio a te e l'augurio di tanta salute al tuo nonnino.A presto cara.

    RispondiElimina
  3. Hai fatto un gesto molto carino. Mi sarebbe piaciuto vedere l'espressione felice di tuo nonno. Oggi è l'anniversario della morte di mio nonno e leggere il tuo post,mi ha fatto pensare a lui, nonno Vitaliano. Complimenti sei stata bravissima e buona Immacolata.

    RispondiElimina
  4. SOS ma che bello mi hai emozionato con le tue parole. Anch'io ho perso la mia nonnina l'anno scorso ma un nonno non l'ho mai avuto quindi mi tengo stretta il nonno del mio lui io lo adoro. E castagnaccio sia senza fare un mutuo! E bravissima! Baci cara!

    RispondiElimina
  5. Che carina che sei stata, tuo nonno sarà stato davvero felice, brava, brava, brava!!!!

    RispondiElimina
  6. Tesorina.. sei stata dolcissima e il tuo nonno mi fa una gran tenerezza. Mi manca tanto, tanto il mio. Dagli un bacio per me, questa ricetta profuma d'amore! Un abbraccio amica mia.. tvttb

    RispondiElimina
  7. Morena ma lo sai che sei un tesoro? Mi ha davvero intenerita questo post. Il tuo nonno è tanto dolce :-) Sei stata bravissima!!! Il castagnaccio mi piace tantissimo e adesso mi hai fatto venire voglia di prepararlo :-) Ahhh sì corro adesso! Un bacione e grazie per l'idea!

    RispondiElimina
  8. ma è bellissimo...che brava cara...io non l'ho mai fatto ma devo assolutamente rimediare!
    bacione

    RispondiElimina
  9. Ao.. non so.. mi son commossa... Sei stata carinissima con tuo nonno.. sarà rimasto davvero motlo felice! Fortunati entrambi ad avervi.. baci e buona Immacolata :-)

    RispondiElimina
  10. ma sai che il tuo post è proprio dolce, quanta tenerezza, volgio anche io un nonnino da fare felice io non li ho conosciuti, solo una nonna che non c'è più...è vero però, basta poco per essere felici ma non tutti lo sanno...
    ps: il castagnaccio mi sembra proprio invitante!

    RispondiElimina
  11. Morena, che tenero tuo nonno:) chissà come sarà stato felice!!!! Ho fatto il castagnaccio una sola volta ed è buonissimo!!! Un bacione!!!

    RispondiElimina
  12. passa da me ce un premio per te

    RispondiElimina
  13. Morena che dolce:) non si poteva certo dire di no a tuo nonno con una richiesta cosi' poi!!!! hai fatto benissimo a farglielo e poi anche senza pinoli e' buonissimo perche' fatto con tanto amore!!!!
    bacioni

    RispondiElimina
  14. Cara Morena..mi hai commossa con questo post..
    Intanto sei davvero fortunata ad averlo ancora, un nonnino.
    Sei stata un tesoro, brava e grazie per averci 'raccontato' questo castagnaccio!!!
    Un abbraccio, buon w.e.!! Roberta

    RispondiElimina
  15. Mi sono commossa...avrei voluto abbracciarlo il tuo dolcissimo nonnino..i nonni sono meravigliosi..e tu gli hai fatto un bellissimo dono ! Questo castagnaccio è buonissimo, e ed ancor più buono perché contiene un ingrediente fondamentale..l'amore. Ti abbraccio tesoro..ti abbraccio stretta stretta ! Buon 8 dicembre..:)

    RispondiElimina
  16. Cho tenero e dolce il tuo nonnino.... come te del resto!! Sei stata fantastica e dolcissima, brava More ... un bacio immenso a te e a tuo nonno.

    RispondiElimina
  17. Buonissimo questo dolce! Bravissima e un caro saluto e te e a tuo nonno!
    Vanna

    RispondiElimina
  18. che bella immagine che hai raccontato :)!! tuo nonno è tenerissimo...ma sai che non ho mai mangiato il castagnaccio?? sono tanto curiosa di sentire che sapore abbia..quasi quasi approfitto della tua ricetta :)!! Hai ragione tuo nonno..i pinoli costano una fortuna..se si può evitare è meglioo!!!

    RispondiElimina
  19. A dire il vero non amo molto il castagnaccio,però mi sono commossa a leggere la storia di tuo nonno,mi fa tenerezza. Bacioni <3

    RispondiElimina
  20. ho le lacrime agli occhi! Il tuo dolcissimo nonnino mi ha commossa! Un grande bacione a lui, da una sconosciuta:-* grazie x la ricetta. Io l'ho mangiato solo una volta ma volevo provare a farlo,chissà che ci riesca prima o poi:-)

    RispondiElimina
  21. Sì è vero è proprio bello poter render felice chi ami!!! che tenerezza il tuo nonno!!! Io faccio il castagnaccio tutte le settimane in questo periodo perchè ilmio papà,mio marito e la mia piccolina lo adorano!!! anche non metto i pinoli...o pochi solo sopra per far felice la piccolina...in compenso puoi mettere le noci insieme all'uvetta ci stanno benissimo!!! un abbraccio e buona domenica!!

    RispondiElimina
  22. buonissimo, e anch'io quando lo preparo lo faccio semplice senza pinoli. ciao e buona domenica

    RispondiElimina
  23. Che dolce coccoloso che hai preparato
    Hai ragione cara Morena basta davvero poco per far felici chi amiamo...e tu con questa ricetta hai veramente fatto un grande regalo a tuo nonno!!!!!!!!!!
    e anche a me....Ma sai che forse non l'ho mai mangiato...da rifare assolutamente
    Ti abbraccio anzi VI ABBRACCIO con tanto affetto
    Buona Domenica

    RispondiElimina
  24. guarda i pinoli sono veramente un mutuo, sono ormai degli anni che non li uso più nel pesto e nel castagnaccio ... Preferisco sostituirli con le noci!!

    RispondiElimina
  25. Dolce Morena,mi sono emozionata pensando al tuo nonno e alla sua velata malinconia!E' un gesto bellissimo nei riguardi del tuo nonnino,coccolalo sempre appena puoi,non sai quanto può scaldargli il cuore!Ti abbraccio forte,per la tua bravura,ma soprattutto per la tua dolcezza!

    RispondiElimina
  26. Che tenero il tuo nonno. Gli sarei saltata al collo e l’avrei abbracciato forte forte. Mi manca tanto il mio e da buon goloso avrebbe apprezzato sicuramente il castagnaccio. Per lui sicuramente una novità. Sei stata dolcissima a preparalo al tuo nonnino. Basta così a poco a volte per regalare un sorriso e rendere qualcuno felice. Un abbraccio, buona settimana

    RispondiElimina
  27. Ho già prelevato il banner, non vedo l'ora di partecipare!
    Amelie

    RispondiElimina
  28. Ihihihih gli uomini...che pazienza dobbiamo avere con loro!!!!!! :-) che buono questo piatto!!!!!!! super gnammmmmmmmm :-D

    RispondiElimina