giovedì 27 novembre 2014

Muffin alle mandorle e fichi secchi



E’ da oltre un mese che non scrivo… A volte la vita deve avere la priorità su tutto… e il resto passa in secondo piano… Quindi Il mese scorso, per motivi personali ho dovuto rinunciare all’appuntamento con l’Mtc. Questa volta dovevo esserci ed eccomi qua!
Mese dedicato ai muffin, i dolcetti monoporzione americani che ci permettono di sbizzarrirci nelle più svariate alternative di sapori. Io ho scelto di farli in versione dolce, con farina di mandorle e fichi secchi. Perché ho scelto questo mix di ingredienti??? Perché ho pensato ad una bellissima fiaba di Calvino che,nonostante in prima lettura sembri quasi insignificante, ha un suo perché… si tratta di “La figlia del re che non era mai stufa di fichi”…
Un re vuole trovare lo sposo giusto per la figlia che ama i fichi, quindi proclama che darà in sposa la figlia solo a chi la farà stufare a furia di mangiare fichi… La figlia non si stancava mai… ogni pretendente se ne andava con la coda tra le gambe… Poi arriva il più piccino e indifeso e, grazie alla magia, riesce nel suo intento… Il Re lo sottopone ad altre difficili prove che lui supera senza problemi, nonostante lo stesso Re lo tradisse… Alla fine l’onestà del ragazzo ha prevalso sulla menzogna del re… la verità vince sempre…
E anche se non avete capito niente di quello che ho scritto, vi assicuro che è una bella fiaba!!!! Ed ora assaporatevi questi dolcissimi muffin!!!

Muffin alle mandorle e fichi secchi
 Ingredienti per 12 muffin medi:
200 gr di farina 00
100 gr di farina di mandorle
2 uova medie
100 gr di zucchero di canna
150 gr di fichi secchi
½ cucchiaino di bicarbonato
8 gr di lievito per dolci
Un pizzico di sale
100 ml di latte
100 gr di burro morbido
200 ml di panna

Procedimento
Lavorate a crema il burro con lo zucchero di canna.
Unite le uova e mescolate con la frusta per amalgamarle, aggiungete il latte e la panna e mescolate.
A Parte setacciate le farine con il lievito, il bicarbonato ed un pizzico di sale. Tagliate a pezzettini i fichi ed uniteli al composto di farine, mescolando bene affinchè i fichi siano ben ricoperti, per far si che non affondino in cottura.
Formate una fontana e metteteci dentro il composto liquido, mescolate con una spatole, molto velocemente.
Riempite i pirottini per 2/3 con l’impasto, poi ricoprite la superficie con lo zucchero di canna.
Infornate a 180 gradi per 20-25 minuti.


 Con questa ricetta partecipo all'MTC di Novembre:

http://www.mtchallenge.it/2014/11/mtc-n-43-la-ricetta-della-sfida-di.html

lunedì 13 ottobre 2014

Paccheri con rana pescatrice



Ci sono giorni, come gli ultimi che sto vivendo, in cui mi sembra di essere circondata da persone felici, che si prefiggono un obiettivo e che, per quanto arduo possa essere, riescono a raggiungerlo… Una dopo l’altra, giorno dopo giorno, queste persone involontariamente, con la loro gioia e soddisfazione, mi feriscono… non lo fanno apposta, manifestano la propria felicità in quanto tale, e non fanno nulla di male ma io mi sento male… Perché mi accorgo che nella vita ho dovuto guadagnarmi ogni singola cosa, e non è MAI, dico MAI, stato facile raggiungere gli obiettivi, nemmeno i più semplici… Ho pianto, ho urlato, ho lottato, ma c’è SEMPRE stato qualche ostacolo… e mi chiedo “PERCHE’????”, perché ciò che per tutti è elementare, per me non lo è? Insomma, io sono una persona solare, è difficile vedermi depressa, rido anche quando non dovrei e cerco di mostrarmi sempre gioiosa per non guastare la felicità altrui… Sarà per questo? Sarà proprio perché affronto le difficoltà col sorriso che me ne si presentano così tante???? Se così fosse allora chiedo a chi ha deciso la distribuzione delle penitenze, di riservarmi qualcosa di buono perché tra poco io scoppioooooooooo!!!!!!!!
Come al solito, i miei sfoghi sembrano incomprensibili ma, ci sono cose che sono troppo personali per essere scritte in un blog, quindi mi limito a sfogare le mie sensazioni senza entrare nel dettaglio… Ma adesso è meglio che passi alla ricetta!!!!!

Rana pescatrice? Ma che cos’è questo essere immondo brutto brutto??? E' un pesce che, nonostante l'aspetto, è davvero buono e delicato! Vi consiglio di provarlo!

Paccheri con rana pescatrice

Ingredienti
350 gr di paccheri
400 gr di rana pescatrice
300 gr di pomodorini
Aglio
Olio EVO
Mezzo bicchiere di vino bianco
2 acciughe

Procedimento:
Scottate la rana pescatrice in una pentola con un filo d’olio EVO e uno spicchio d’aglio. Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e fate assorbire.
Togliete il pesce dalla padella, eliminate l’osso centrale e spolpatelo.
Nella stessa pentola mettete i pomodorini precedentemente lavati e tagliati a metà, e fateli appassire.
Rimettete dentro la rana pescatrice a pezzetti e mescolate.


Nel frattempo fate cuocere i paccheri in abbondante acqua bollente e tenete da parte un bicchiere di acqua di cottura.
Rovesciate i paccheri scolati dentro la padella con il condimento, aggiungendo un po’ d’acqua di cottura per amalgamare il tutto.



venerdì 26 settembre 2014

TORTA DI RISO & LATTE



Ed eccoci nuovamente qui, a cucinare per la tanto attesa sfida mensile dell’MTC. Questa volta l’argomento è il riso. I classici risotti sono banditi dal regolamento.
Quando devo scegliere una portata da preparare, do sempre la priorità ai dolci! E’ troppo bello impastare, incrociare le dita e sperare che il risultato finale sia perfetto! Per questo motivo, ho scelto di preparare una torta di riso. Sinceramente non mi attirava per niente l’idea della “torta di riso e latte”, non amo particolarmente questo abbinamento ma mi sono detta: “devi fare qualcosa per l’MTC, prepara sta benedetta torta e al massimo la regalerai a qualcuno che apprezza!!!”… e vada per la torta!!!
Appena sfornata emanava un profumo delizioso e non ho resistito, ho atteso che si raffreddasse, ho invitato mia mamma per la merenda e ho affondato i denti… una bontà!!!! Davvero, non pensavo fosse così buona!!! E dopo questa prima volta, so che la rifarò presto!!! Come sempre dico GRAZIE MTC!!!!!

Torta di riso & latte

Ingredienti
200 gr di riso
100 gr di zucchero semolato
100 gr di uvetta
3 uova medie
700 ml di latte
300 ml di acqua
50 gr di burro
Sale

Procedimento:
Scottate il riso per un minuto in acqua bollente, poi scolatelo e sciacquatelo sotto acqua fredda,
Mettete in una pentola il latte, l’acqua, lo zucchero e un pizzico di sale e portate ad ebollizione. Solo ad ebollizione avvenuta aggiungete il riso e lasciate cuocere mescolando, finché il riso avrà assorbito tutto il latte e il composto diventerà cremoso.
Lasciate raffreddare completamente.

Poi iniziate ad aggiungere un uovo alla volta, non inserite l’uovo successivo finchè non sarà amalgamato completamente il precedente.
Inserite poi il burro fuso e l’uvetta. Mescolate.
Versate il composto in una tortiera imburrata ed infarinata.
Cuocete in forno ventilato a 190 gradi per 45 minuti.


Con questa ricetta partecipo all'MTC di Settembre dedicato al Riso:

http://www.mtchallenge.it/2014/09/mtc-n-41-la-ricetta-della-sfida-e.html